17 gen 2010

Come perdersi in un bicchiere d'acqua


Rabbia. Sì, tanta rabbia. Ti aspetti di vedere la squadra scesa in campo giovedì in coppa Italia ed invece ti trovi davanti la solita situazione catastrofica. La Lazio perde in casa dell' Atalanta con un pesante 3-0.
Dopo i saluti della curva bergamasca all'ex Sergio Floccari inizia il match. Inizia e termina dopo soli nove minuti di gioco. I nerazzurri di Cristiano Doni, partono fortissimi e quest'ultimo insacca per ben due volte nel giro di pochi minuti la porta di Muslera. Partita già scritta perchè ogni volta che la Lazio è partita in questo modo è andata a finire male. Qualcuno commentava: Forse sono stanchi dopo la partita di Tim Cup? Stanchi? Mah!.La squadra non gioca e va definitivamente al tappeto dopo il gol di Padoin al 35'. Inizia la ripresa e Ballardini inserisce Mauri per l'inconsistente Del Nero: Mauri si schiera alle spalle del tridente, ma l'Atalanta, anche se adesso si limita a gestire il risultato, rischia poco o nulla. Al 18' primo cenno di presenza di Rocchi, sinistro che però finisce alto sopra la traversa, come il bolide di destro di Dabo. Il mister prova anche la carta Inzaghi per un deludente Floccari ma la partita di fatto è già finita da un pezzo. Credetemi quando scrivo che vedere in campo Simone Inzaghi come punta della S.S. Lazio 1900 è davvero deprimente. Ormai è chiaro che questa è la stagione della lotta per la salvezza ma cosa succederà quando sarà finito il campionato e giocatori come Zarate,Kolarov,Muslera e Foggia chiederanno di essere ceduti per le loro giuste ambizioni? Se quest'anno fosse l'ultimo di Claudio Lotito in biancoceleste allora mi accontenterei della salvezza, del quart'ultimo posto in classifica, ma l'anno prossimo tutti andranno via mentre la società sarà ancora al suo posto. Insomma la Lazio torna a Roma con una pesante sconfitta ed una certezza: lottare per non retrocedere.

6 commenti:

francescomisc ha detto...

coraggio yasal, la tua lazio troverà le forze, lo ha dimostrato nelle scorse partite, per risalire la classifica. Per far questo però, ci vuole l'apporto del tifo. I conti si fanno alla fine

un abbraccio da "Quelli che l'Inter..."

Vincenzo ha detto...

Brutta batosta oggi, non me l'aspettavo propro, però penso che l'assenza di un giocatore come Kolarov sia stata determinante.

Vi riprenderete, forza e coraggio!

Ciao, Vincenzo.

4EverInter ha detto...

Battuta d'arresto prevedibile visto che la rosa della Lazio non abbonda in qualitá....anche se poteva certamente fare qualcosa di piú !

marco99 ha detto...

tra qualche turno vi verremmo a fare compagnia nella lotta salvezza, amarissima constatazione per un periodo che per entrambi è più nero del nero.
ciaoo

alfredo ha detto...

Rassegnazione e mediocrità ininita per una squadra costruita sul nulla e gestita da tre nullità. La triade della nefandezza sta completando la sua opera...tra un mese saremo al penultimo posto...e chiuderemo questa bella cavaòcata scendendo in B nemmeno senza digniotà...perchè prima fra tutti quel porco del gestore non ha dignità. Sono stufo di vedere una squadra molle, un tecnico allo sbando che dopo un tre a zero (dopo 2 minuti ci avevano tirato 4 volte in porta)dice che la squadra gli e piaciuta, un presidente che al 18 gennaio ha preso in prestito solo un attaccante quando avrebbe dovuto prendere all'inizio del mercato già 3 giocatori per reparto...un DS che è una figurina scodinzolante e raccapricciante. Questa è la LAZIO un'accozzaglia di mediocri giocatori slegati tra loro che non hanno onore e orgoglio...una società che si regge su tre imbecilli che continuano a nascondersi dietro un dito e credendo tutti gli altri dei sprovveduti...Una società immobile sul mercato che non ha liquididà ma che continua a frifiutare offerte in denaro per ledesma...Una società che si permette di tenere sul divano di casa ledesma e di emarginare Pandev solo per poter sioddisfare le manie di grandezza di un sciocco come LOTITO. ORA BASTA, ORA siamo stufi...O REAGIAMO NOI TIFOSI E LO DEPONIAMO COME LA STORIA CI INSEGNA CON I TIRANNI o questo becero individuo ci farà fare la fine del TOTO... Ma in B con i debiti con il fisco la storia che si scriverà sarà FALLIMENTO! Qualche anno fa qualcuno mi disse che a Roma volevano una sola squadra...ci stanno riuscendo sotto il silenzio delle istituzioni...UNA VERGOGNA!

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Brutta sconfitta, prendere due gol in 9'significa essere scesi in campo senza la grinta e la concentrazione giuste...la salvezza comunque non credo sia un problema che possa riguardare la Lazio anche se capisco il vostro malumore...ciao!