14 set 2009

Europa League: Lazio//Salisburgo

I biancocelesti sono finiti nel gruppo G insieme a Villarreal, Levski Sofia e Salisburgo. Gli spagnoli rappresentano certamente gli avversari più ostici e la squadra da battere del torneo ma attenti a a non sottovalutare le altre due squadre. In vista della prima gara dei gironi di Europa League, problemi per mister Ballardini, infatti, bisogna fare i conti con i molti infortuni in rosa. Rocchi è in dubbio, problemi anche per Scaloni e Brocchi, mentre la notizia più grave è l'assenza di Kolarov per­ché squalificato, colpa dell’espulsione rimediata a Boras contro l’Elfsborg. Insomma dopo una gara contro la Juventus disputata con gli stessi problemi, sembra che la sfortuna in casa Lazio non debba cessare. E’ possibile che si appli­chi il turnover, Siviglia è tornato ad allenarsi ma potrebbe essere risparmiato per la delicata gara di campio­nato contro i siciliani del Catania. In campo rivedremo Zarate, reduce dalla tribuna. L’argentino sarebbe voluto scendere in campo, ma il parere dei medici ha convinto Ballardini ad escluderlo dalla lista degli antiJuve. Il Salisburgo è una squadra ostica, rischia di mettere in difficoltà soprattutto il reparto difensivo dei biancocelesti per le ottime qualità dei suoi attaccanti. La squadra austriaca è una delle squadre uscite dai preliminari di Champions dove è stata sconfitta dal Maccabi Haifa. E' la formazione detentrice del massimo titolo del campionato austriaco. Non resta che sperare nel recupero in toto di Maurito e nelle qualità indiscusse di Julio Cruz.

3 commenti:

A'Nigolè ha detto...

Vincere x confermare le nostre qualità.ciao

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sulla carta è un girone ampiamente alla vostra portata, sarà importante partire bene...ciao!

Mary ha detto...

e infatti siamo partiti de merda!!
non dico altro...
nonostante ciò forza lazio.