21 mag 2009

Saluti di fine stagione.

La S.S. Lazio 1900, vince contro la Reggina e si congeda dal suo pubblico. Si concludono per i biancocelesti le partite casalinghe della stagione 2008/09. Per fare un il punto della situazione c'è tempo, ora è tempo di pensare al quasi addio di Goran Pandev (indescrivibile il mio dispiacere) al rinnovo di Ledesma e all'acquisto totale di Maurito, ormai idolo indiscusso della Nord. Vince la Lazio, vince una strana partita perchè ci si aspettava molto di più dal club amaranto, che perdendo avrebbe detto addio alla serie A ed invece così è stato. In virtù di questa sconfitta, la Reggina retrocede in serie B dopo 7 stagioni consecutive nella massima serie. La partita ha ritmi molto blandi, forse il caldo o i differenti obiettivi, nessuno osa aggredire l'altro: al 23' Carmona esaltano i riflessi di un ritrovato Carrizo, ma al primo affondo la squadra di Rossi lascia il segno. Prima l'arbitro annulla un gol regolare di Lichtsteiner, poi Zarate porta a 13 il suo bottino stagionale. Al 25' taglio centrale di Dabo per l'argentino, che di esterno destro supera Puggioni. Non ci provano i calabresi e così i biancocelesti possono rilassarsi. Nel secondo tempo iniziano gli applausi dovuti alle sostituzioni, entra prima Corradi tra gli applausi incessanti della curva, poi escono prima Foggia e poi Dabo, altri applausi per loro. Intanto la gara si addormenta, la noia viene interrotta dai calci piazzati di Ledesma, sul primo Puggioni sventa con bravura, sul secondo l'argentino trova sulla strada l'esterno della rete. Continua il valzer delle sostituzione e così è il turno di Maurito Zarate: standing ovation. Resta in campo, il mio adorato Goran, resta ma senza segnare (forse) l'ultimo gol in biancoceleste. La prossima partita in fatti sarà squalificato, quindi molto probabilmente questa è stata l'ultima sua partita da laziale. I soldi che Lotito può offrirgli non eguaglierebbero mai le offerte di Bayer Monaco e Juventus che oltre al guadagno più cospicuo, offrono la passerella della Champion's League. Finisce 1-0 e finiscono le speranze della Reggina di restare in serie A. La squadra di Rossi, invece, chiude con una vittoria una stagione (casalinga) che è stata salvata con la vittoria della Coppa Italia ai rigori con la Sampdoria, e la conseguente qualificazione nella prossima Europa League. Per l'ultima partita di campionato ci attende la Juventus.

2 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

In effetti perdere un talento come Pandev sarebbe un peccato, però l'acquisto defintivo di Zarate direi che potrebbe ampiamente ripagare questo sacrificio...ciao!

marco99 ha detto...

Ciao!!
Complimenti per la vittoria!
Zarate è sempre più forte.
Eh eh tra due domeniche saluteremo "insieme" la fine di questo campionato con la speranza di migliorarci nel prossimo.