26 feb 2015

Sassuolo vs Lazio probabili formazioni e statistiche.



Al Mapei Stadium è vietato sbagliare. Dopo la buona prestazione contro il Palermo che ha permesso alla Lazio di non allontanarsi dal Napoli di Benitez, i biancocelesti hanno una nuova difficile sfida che li attende. Il Sassuolo di Di Francesco è imprevedibile, colpi di classe alternati a strafalcioni.
Il tridente d'attacco è tra i più forti della serie A, e ha messo in difficoltà squadre come il Milan, l'Inter e la Fiorentina. Domenica 1 marzo alle 15.00. I neroverdi confidano di tornare a fare punti dopo due sconfitte consecutive mentre gli uomini di Pioli, dal canto proprio, vogliono proseguire la striscia di successi dopo le affermazioni ottenute contro Udinese e Palermo.

Statistiche

Ci sono dei numeri che ricorrono con una certa frequenza nelle sfide di campionato fra Sassuolo e Lazio.
I neroverdi hanno sempre segnato 2 gol. Ci pensarono Floro Flores e Schelotto nel primo scontro diretto in A. Ancora Floro Flores e Floccari nel match di ritorno dell'anno scorso. Infine, qualche mese fa Berardi fu autore di una doppietta.
I biancocelesti hanno vinto col medesimo punteggio entrambi gli scontri diretti all'Olimpico: 3-2 l'anno scorso, 3-2 quest'anno. Se dovessero bissare la performance al Mapei Stadium ecco che ci sarebbe un altro pareggio per 2-2.
Infine, entrambe le compagini incrociano gli scarpini in occasione e per l'ennesima volta di una sesta giornata. Anno scorso all'andata fu a Reggio Emilia ed al ritorno a Roma, quest'anno il calendario ha invertito i luoghi delle sfide mettendo prima la capitale e poi la città emiliana.
Stato di forma: Sassuolo reduce da 2 KO, Lazio da 2 successi.

Confronti diretti a Reggio Emilia:
1 incontro disputato
0 vittorie Sassuolo
1 pareggio
0 vittorie Lazio
2 gol fatti Sassuolo
2 gol fatti Lazio

Prima e ultima sfida a Reggio Emilia: Sassuolo-Lazio 2-2, 6° giornata 2013/2014.

Pre-tattica

Qui Sassuolo - Modulo: 4-3-3
Assenza importante per Di Francesco, quella di capitan Magnanelli, con Biondini pronto a sostituirlo dal primo minuto. Da valutare Cannavaro, dopo l’infortunio rimediato al San Paolo: al centro potrebbero esserci Antei ed Acerbi. In avanti Sansone confida di riprendersi il posto da titolare, scalzando Floro Flores. 

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
La Lazio di Pioli, col consueto 4-3-3 speculare a quello dei neroverdi, si presenterà con qualche arma in più rispetto alla sfida col Palermo: pronti al rientro Basta e Felipe Anderson, in difesa Cana potrebbe sostituire un Mauricio apparso poco sicuro nell’ultima partita. Al centro dell’attacco agirà ancora Klose, Keita intanto scalpita in panchina.

Probabili formazioni

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Bianco, Acerbi, Longhi; Taider, Biondini, Missiroli; Sansone, Zaza, Berardi.  
A disposizione: Polito, Pomini, Cannavaro, Caselli, Donis, Chibsah, Brighi, Lazarevic, Floro Flores, Floccari. Allenatore: Di Francesco.
Squalificati: Magnanelli
Indisponibili: Pegolo, Terranova, Vrsaljko, Peluso, Antei, Cannavaro.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, Mauricio, De Vrij, Radu; Biglia, Parolo Candreva; Felipe Anderson, Klose, Mauri.  
A disposizione: Berisha, Strakosha, Konko, Cavanda, Braafheid, Novaretti, Onazi, Ederson, Ledesma, Cataldi, Perea, Keita. Allenatore: Pioli.
Squalificati: -
Indisponibili: Lulic, Gentiletti, Djordjevic, Pereirinha.

22 feb 2015

L'aquila vola. Lazio 2 Palermo 1.

Lazio 2 Palermo 1
Una vittoria importantissima quella dei biancocelesti a Roma contro gli uomini di Iachini. Una delle migliori squadre che il nostro campionato ci ha regalato quest'anno, con le due soprese Vasquez e Dybala. 
La Lazio da subito padrona del campo con alle spalle il supporto di una curva gremita. I biancocelesti non sbagliano l'approccio al match, anzi a tratti dominano il centrocampo. Da subito si capisce che sarà una sfida a viso aperta, ricchi di colpi di scena, Dybala e Vasquez in contropiede e Klose, Candreva, Mauri a spaventare la difesa rosanero. Cavanda rileva l'influenzato Basta e contro ogni pronostico non fa rimpiagere il terzino biondo. La squadra di Pioli mette in apprensione il reparto difensivo quando attua un forcing spietato verso la porta di Sorrentino:  Al 20° Sorrentino si oppone a una conclusione angolata di Mauri. Al 22° un colpo di testa di Mauricio è fuori bersaglio. Ma il Palermo è attento e sul più bello, un errore clamoroso di Mauricio (che passa praticamente la palla a Quaison) innesca Dybala che è lesto a infilare Marchetti.
Duro colpo per la Lazio che prova timidamente a rialzare la testa. I siciliani trovano fiducia e insistono con il duo Vasquez-Dybala, poco dopo l’argentino risbuca davanti alla porta e potrebbe raddoppiare ma calcia alto. Pioli urla dalla panchina, vuole una Lazio più decisa, e allora Mauri chiama la carica e la squadra riparte...Alla mezz'ora, ci pensa sempre il capitano, bravo a capitalizzare un traversone di Cataldi. E' l'ottavo gol per l'uomo imprescindibile dalla formazione di Pioli. 1-1. 
Il pubblico si scalda, la Lazio ritorna a giocare un calcio ad alti ritmi. Al  Al 40° Marchetti sventa in uscita su Lazaar, ribatte al tiro Vasquez con De Vrij che rischia sul rinvio. 
Sospiro di sollievo per i tifosi e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa i ritmi sono incessanti, botta e risposta delle due compagini, il Palermo prova subito a sorprendere la Lazio, ma Marchetti si salva in angolo su rasoiata di Vazquez. Risposta con un tentativo di testa di Klose smorzato da Sorrentino. Grande parata del portire rosanero. Fuori Biglia per Ledesma e Lazaar per Daprelà. La Lazio torna pericolosa quando in cattedra sale Antonio Candreva, ci prova da ogni angolo e posizione, tiri imprecisi ma creano scompiglio alla difesa siciliana. Pioli inserisce Keita al posto di Klose per rinvigorire l’attacco. Iachini manda in campo Belotti. Alla mezz'ora dopo svariati tentativi, Antonio Candreva non sbaglia, dribbling e tiro angolato che si stampa sotto la traversa, Sorrentino non può nulla. 
Magia e 2-1. Antonio corre sotto la Nord, urlo liberatorio e scivolone che gli causa l'uscita dal campo per infortunio. Applausi a scena aperta per lui. Dentro Onazi. Sei minuti di recupero, ma il Palermo è stanco e rassegnato, fallo di frustrazione per Barreto che gli costa il secondo giallo e quindi l'espulsione. Fischio finale e tre punti che valgono la seconda vittoria consecutiva e la ferma posizione nelle zone calde della classifica.

20 feb 2015

Lazio vs Palermo probabili formazioni e statistiche.

 

La Lazio di Pioli ha perso quella brillantezza e vivacità che la contraddistingueva in questo campionato. Ha totalizzato nelle ultime 5 gare solo 6 punti. Il Palermo, invece, non smette di stupire e neanche l’annunciato addio di Dybala riesce a scalfire una squadra impostata quasi in totale armonia da mister Iachini. Solo una settimana fa i rosanero addomesticavano nientemeno che il Napoli di Benitez. La Lazio dovrà giocare come ai vecchi tempi per non perdere altro terreno nella corsa al terzo posto. 

Statistiche

23 i precedenti all’Olimpico di Roma tra i biancocelesti e i rosanero in archivio, con un bilancio favorevolissimo ai padroni di casa: 15 vittorie, 3 sconfitte e 5 pareggi. L’ultimo precedente risale alla giornata numero 2 della stagione 2012/2013 con il tabellone finale che si fermò sul 3-0 per la Lazio.
21 i punti guadagnati dai laziali all’Olimpico su un totale di 37 punti; il Palermo, invece, in trasferta ha messo a parte appena 8 dei 33 punti totali. 67 i gol siglati in Lazio-Palermo con 50 reti dei padroni di casa e 3 dei rosanero, mentre il momento più propizio per andare in gol sembra essere il primo quarto d’ora di gioco tra il 16′ e il 30′ con 15 gol siglati. Le statistiche medie a incontro parlano di sostanziale superiorità dei giallorossi nel possesso palla (54 vs 46), nei passaggi riusciti (65,7 vs 62,9) e nella pericolosità (52,3 vs 48,5). Venendo ai singoli e ai probabili marcatori particolarmente pericolosi nella Lazio i soliti Candreva e Anderson, mentre tra gli ospiti l’attenzione è rivolta principalmente a Vasquez e Dybala.

Pre-tattica

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Arruolabili Marchetti, Mauri e Cana scontato il turno di stop, ma l'albanese non è certo di ritrovare il posto da titolare in difesa dopo la buona prestazione in Friuli di Mauricio. Il difensore brasiliano oggi è tornato in gruppo dopo due allenamenti differenziati, invece ancora assente Basta. Il serbo influenzato, dovrebbe tornare domani in gruppo. Contro il Palermo squalificato Felipe Anderson, sarà Mauri a completare il tridente d'attacco con Candreva e Klose.

Qui Palermo - Modulo:3-5-2
A Boccadifalco la squadra rosanero corre in allenamento preparandosi alla gara dell'Olimpico. Mister Iachini torna a disporre di Gonzalez in difesa, recuperato poi Vitiello. Lavoro a differenziato invece per Bolzoni, mentre ha intensificato la fase di riatletizzazione Maresca. Non ci sarà contro i biancocelesti infine Rigoni, fermato per un turno dal Giudice Sportivo.

Probabili formazioni 

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, De Vrij, Mauricio, Radu; Parolo, Biglia, Cataldi; Candreva, Klose, Mauri. All. Pioli.
A Disp: Berisha, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Cana,Onazi, Ledesma, Ederson, Keita, Perea. 
Squalificati: Felipe Anderson
Indisponibili: Ciani, Gentiletti, Lulic, Djordjevic, Pereirinha, Konko, Basta.

Palermo (3-5-1-1): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Barreto, Jajalo, Bolzoni, Lazaar; Vazquez, Dybala. All. Iachini.
A Disp: Ujkani, Terzi, Ortiz, Rispoli, Emerson, Dapretà, Della Rocca, Maresca, Chochev, Quaison, Joao Silva, Belotti. 
Squalificati: Rigoni
Indisponibili: -