05 feb 2016

24^ giornata di serie A: Genoa vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Dimenticare Napoli, Higuain, i cori razzisti o presunti tali, l'infortunio di Candreva e provare a ripartire da Genova.
 I fasti dello scorso campionato sono molto lontani. La Serie A 2014/15 ha visto i biancocelesti agguantare al fotofinish il preliminare di Champions League e il Genoa non partecipare alla successiva Europa League solo per problemi societari.
Domani, invece, al Ferraris si affronteranno due squadre con problemi gravi ed evidenti. La squadra di Pioli, attualmente nona in classifica, non ha praticamente più obiettivi in campionato nonostante 15 partite ancora da giocare. E il Genoa, al contrario, più che all'Europa deve tenere a bada Carpi e Frosinone, penultime della classe che distano solo cinque lunghezze.
Nelle ultime gare i problemi delle due squadre hanno riguardato soprattutto l'attacco. Nonostante moduli spregiudicati, le due compagini faticano a trovare gol confermando di avere a disposizioni tridenti che per motivi diversi segnano a fatica.
Da un lato c'è Gasperini che ha fin qui potuto godere esclusivamente dei gol del suo centravanti. Nella classifica marcatori Leonardo Pavoletti è infatti a quota dieci, l'unico attaccante rossoblù a segnare visto che gli altri gol sono stati segnati solo da centrocampisti e difensori, eccezion fatta per il gol di Suso col Palermo. Dall'altro Stefano Pioli, mister che si affida solo ai suoi esterni offensivi. Per i tre centravanti biancocelesti le statistiche sono fin qui impietose: Matri tre reti, Djordjevic due e Klose zero. Sono i numeri di un attacco spuntato, di una squadra che domani al Ferraris sfiderà un avversario che, al contrario, ha ben poco oltre al suo centravanti.


Statistiche 

Nella gara d’andata, la Lazio è tornata a vincere contro il Genoa, dopo una serie di otto successi consecutivi dei liguri – in quella partita, inoltre, i biancocelesti sono tornati a segnare ai rossoblu dopo quattro sfide.
Il Genoa ha vinto le ultime quattro partite casalinghe giocate contro la Lazio in campionato, dopo una serie di sette gare interne senza successi coi biancocelesti (due pareggi, cinque sconfitte).
Il Genoa ha subito solo due gol nelle ultime cinque giornate di campionato, tuttavia non vince da tre partite (due pareggi, una sconfitta).
I liguri hanno vinto solo uno degli ultimi cinque match giocati al Ferraris, perdendo tre volte nel parziale.
Lazio imbattuta da quattro gare esterne di campionato (due vinte, due pareggiate), dopo che aveva perso tutte le precedenti quattro.
La Lazio è la squadra che ha segnato più gol con giocatori subentrati dalla panchina, otto.
Sono inoltre 22 i gol dei biancocelesti nell’ultima mezz’ora di gioco, un primato nella Serie A 2015/16.
Felipe Anderson ha segnato un solo gol, e fornito un solo assist, nelle ultime 13 presenze in campionato.
Leonardo Pavoletti è rimasto a secco per tre partite di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso marzo.
Cristian Ansaldi ha mandato al tiro otto volte un compagno nelle ultime cinque presenze in A, dopo che c’era riuscito solo due volte nelle sue prime nove apparizioni nel massimo campionato.

Pre-tattica

Qui Genoa - Modulo: 3-4-3
Nello scacchiere del Grifone ritrovano posto Burdisso, Rincon, Laxalt e Suso, scivolano in panchina De Maio, Dzemaili e Ntcham dopo il turnover attuato allo Juventus Stadium. In attacco Pavoletti guida i rossoblu.

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Tegola in casa biancoceleste per l'infortunio alla caviglia occorso a Candreva contro il Napoli. A Marassi fuori causa lo squalificato Matri, oltre gli infortunati Bisavec, Biglia, Radu, de Vrij e Kishna.

Probabili formazioni

Genoa (3-4-3): 1 Perin; 24 Munoz, 8 Burdisso, 5 Izzo; 3 Ansaldi, 88 Rincon, 30 L. Rigoni, 93 Diego Laxalt; 11 Cerci, 19 Pavoletti, 17 Suso
A disposizione: 23 Lamanna, 4 De Maio, 15 Marchese, 29 Fiamozzi, 31 Dzemaili, 77 Tachtsidis, 18 Ntcham, 34 Gabriel Silva, 16 Diego Capel, 22 Lazovic, 42 Matavz, 21 Pandev
Allenatore: Gian Piero Gasperini
Squalificati: -
Indisponibili: -

Lazio (4-3-3): 22 Marchetti; 8 Basta, 33 Mauricio, 2 Hoedt, 19 Lulic; 16 Parolo, 32 Cataldi, 21 Milinkovic-Savic; 10 Felipe Anderson, 11 Klose, 14 Keita B.
A disposizione: 99 E. Berisha, 55 Guerrieri, 29 Konko, 27 Seck, 4 Patric, 18 Gentiletti, 5 Braafheid, 23 Onazi, 96 Murgia, 6 S. Mauri, 7 R. Morrison, 9 F. Djordjevic
Allenatore: Stefano Pioli
Squalificati: Matri
Indisponibili: De Vrij, Bisevac, Radu, Lucas Biglia, Candreva, Kishna

Arbitro: Daniele Orsato

29 gen 2016

Lazio, pensa in grande. Udinese vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Nel nuovo stadio Friuli, la Lazio è chiamata a disputare il delicato match di ritorno contro l'Udinese di Colantuono. L'andata finì 2-0 per i padroni di casa, con una super doppietta di Alessandro Matri. Domenica la Lazio ha rifilato il poker al Chievo in una partita che, aldilà del risultato, è stata molto sudata perché i clivensi, nonostante un uomo in meno, si sono difesi bene. Ancora out Biglia, geometra del centrocampo, al suo posto ancora Cataldi, che è andato a segno col Chievo.


Statistiche
La Lazio ha vinto quattro degli ultimi cinque confronti con l’Udinese in campionato, perdendo l’altro.
Dopo tre vittorie casalinghe consecutive contro la Lazio in Serie A, l’Udinese ha perso gli ultimi due confronti in Friuli.
L’Udinese è reduce da tre sconfitte consecutive: i friulani hanno già perso quattro partite di fila in questo campionato, dalla seconda alla quinta giornata.
Nelle ultime sei partite di campionato la Lazio ha alternato un pareggio a una vittoria: successo contro il Chievo nella gara più recente.
Nell’arco delle ultime sei giornate, solo Napoli (16) e Juventus (18) hanno ottenuto più punti dei biancocelesti (12).
I biancocelesti hanno subito sempre gol nelle ultime 11 gare esterne di campionato: non arrivano a 12 dal maggio 1994.
22 dei 29 gol segnati dalla Lazio in questo campionato sono arrivati nell’ultima mezzora di gioco, il 76% del totale.
L’Udinese ha trovato il gol con solo sei giocatori diversi, un record negativo in questo campionato.
La prossima sarà la 150ª vittoria in Serie A per Antonio Di Natale con la maglia dell’Udinese.
Di Natale, a secco da 10 partite in campionato, ha proprio nella Lazio una delle sue vittime preferite in Serie A (13 reti, come a Roma e Sampdoria). 

Pre-tattica

Qui Udinese - Modulo: 3-5-2
Mister Colantuono torna a disporre di Danilo al centro della retroguardia, da seguire al Bruseschi le condizioni dell'acciaccato Di Natale in vista della Lazio. In mediana possibile sorpresa Guilherme, convocabile il nuovo arrivato Kuzmanovic. In attacco Zapata dovrebbe spuntarla su Perica per affiancare Thereau.

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Attenzioni di mister Pioli rivolte all'infermeria: recuperati Marchetti e Hoedt per la trasferta di Udine, a disposizione anche Mauricio. C'è da rimpiazzare gli squalificati Lulic e Radu, il rumeno tra l'altro vittima di una lesione muscolare. Rilancio in campo di Basta in difesa, a centrocampo spazio a Milinkovic Savic. In avanti Matri favorito per il ruolo di punta centrale, mentre a sinistra provato Anderson in allenamento al posto di Keita

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Edenilson, Badu, Lodi, Bruno Fernandes, Adnan; Zapata, Thereau.  
A disp.: Meret, Romo, Piris, Heurtaux, Widmer, Guilherme, KuzmanovicIturra, Kone, Aguirre, PericaDi Natale.  All.Colantuono   
Squalificati:
Indisponibili: Merkel, Pasquale, Domizzi
  
 Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, Bisevac, Gentiletti, Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo; Candreva, Djordjevic, Keita.  
A disp.: Marchetti, Guerrieri, Braafheid, Mauricio, Hoedt, Patric, Onazi, Matri, Mauri, Felipe Anderson, Klose. All.: Pioli  
Squalificati: Radu (1), Lulic (1) 
Indisponibili: De Vrij, Kishna, Biglia

22 gen 2016

Lazio vs Chievo Verona probabili formazioni e statistiche.


Nella 21^ giornata di serie A, la Lazio ospita il Chievo Verona di Maran. 
L'andata terminò a reti inviolate, con una buona prestazione di Bizzarri che negò la gioia del gol in più di un'occasione. Dopo l'eliminazione dalla coppa Italia, ennesima delusione dell'era Pioli, non resta che invogliare i propri tifosi a sedere nuovamente sugli spalti dell'Olimpico per supportare la squadra in questa seconda parte di campionato. Paloschi e i compagni, in ottima forma, non si limiteranno a fare da spettatori. Il match si preannuncia scoppiettante. 

Statistiche

La Lazio ha vinto solo due delle 13 gare casalinghe con il Chievo in Serie A (7N, 4P).
La Lazio non perde da cinque partite di campionatoe ha alternato un pareggio e una vittoria in questo parziale (2-2 a Bologna nell’ultima).
Il Chievo ha vinto tre delle ultime quattro trasferte di Serie A, perdendo in questo parziale solo a Firenze per 2-0.
Soltanto una volta nelle ultime 11 partite di campionato la Lazio è riuscita a mantenere la porta inviolata.
Anche a Bologna la Lazio ha subito gol nel primo quarto d’ora di gioco: sono ora sette i gol incassati dai biancocelesti nei primi 15 minuti, più di qualunquealtra formazione in questo campionato.
Quello di Alberto Paloschi contro l’Empoli è statoinvece il sesto gol del Chievo nel primo quarto d’ora di partita di questa Serie A: solo Roma (otto) e Fiorentina (sette) hanno segnato di più in questo parziale.
La Lazio è, con l’Udinese, una delle due squadre che non hanno ancora mandato in rete i propri difensori in questo campionato.
Solo il Frosinone (15) ha subito più gol da palla inattiva della Lazio (11) in questa Serie A, mentrenessuna squadra ne ha subiti meno del Chievo (quattro).
Anche nell’ultimo turno di campionato la Lazio è andata in rete con un subentrato (Senad Lulic): sonoora otto i gol dei biancocelesti arrivati dalla panchina, un record nella Serie A 2015/16. Il Chievo, con sette gol da subentrati, è secondo in questa graduatoria.
Sono cinque i gol di Alessandro Matri, con quattromaglie diverse, contro il Chievo in Serie A: solo all’Udinese (sei reti) ha segnato di più in campionato.
Alberto Paloschi nell’ultimo turno ha realizzato il suo gol numero otto in questo campionato: dopo 20 giornate di Serie A questo è il suo record personale (il precedente era cinque centri). 

Pre-tattica

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Ottimismo a Formello attorno al pieno recupero di Basta, il serbo ha ottime possibilità per tornare a presidiare la corsia destra domenica contro il Chievo. Stop per Mauricio e Biglia, usciti per infortunio nel match di Tim Cup contro la Juve. Mister Pioli potrebbe rilanciare Lulic e Klose dall'inizio, positiva la loro prova a Bologna. Ai box Kishna e de Vrij, verso il recupero Marchetti e Gentiletti.

Qui Chievo Verona - Modulo: 4-4-2
A Veronello si allena con i compagni Birsa, risolte le noie fisiche che hanno costretto lo sloveno ad abbandonare il campo contro l'Empoli. Lavoro differenziato per Hetemaj e Rigoni, poche le chances di vederli tra i convocati per Roma; proseguono, invece, i rispettivi iter riabilitati Gamberini, Izco e Meggiorini.

Probabili formazioni

Lazio (4-1-4-1): Berisha; Basta, Hoedt, Bisevac, Radu; Cataldi; Candreva, Parolo, Milinkovic-Savic, Keita; Klose.  
A disp.: Guerrieri, Matosevic, Braafheid, Patric, Konko, Bisevac, Lulic, Onazi, Matri, Mauri, Djordjevic, Felipe Anderson. All.: Pioli
Squalificati: - 
Indisponibili: De Vrij, Kishna, Marchetti, Gentiletti, Biglia, Morrison, Mauricio.
 
Chievo Verona (4-4-2): Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Rigoni, Birsa; Inglese, Paloschi.  
A disp.: Seculin, Bressan, Sardo, Frey, Pepe, Pinzi, Christiansen, Mpoku, Pellissier. All.: Maran 
Squalificati: -
Indisponibili: Izco, Gamberini, Meggiorini, Hetemaj, Mattiello.

20 gen 2016

Caccia alla Tim cup: Lazio vs Juve probabili formazioni e precedenti.


Tim Cup, quarti di finale
Stadio Olimpico di Roma - mercoledì 20 gennaio, ore 20:45

Probabili formazioni 

I PRECEDENTI - Sarà la ventitreesima sfida di Coppa Italia tra le due compagini, il bilancio sorride ai bianconeri: 8 vittorie piemontesi, 7 laziali e altrettanti pareggi. Lazio che ha migliorato le proprie statistiche nel XXI secolo con ben quattro passaggi del turno in altrettante doppie sfide. Nel 2000, infatti, l'allora squadra di Eriksson perse 3-2 al Delle Alpi ma all'Olimpico si impose per 2-1 volando in finale. Nel 2004, invece, Lazio-Juventus fu la finale della competizione che all'epoca vedeva ancora l'ultimo atto disputarsi con gare di andata e ritorno. La compagine di Mancini si assicurò il trofeo vincendo 2-0 in casa (doppietta di Fiore) e pareggiando 2-2 al ritorno (di Corradi e Fiore i gol capitolini). Nel 2009 e nel 2013 le due compagini si affrontarono in semifinale e in entrambi i casi furono le aquile a staccare il pass. Doppio 2-1 romano nel 2009, mentre nel 2013 dopo l'1-1 allo Stadium, l'allora squadra di Petkovic si impose nel recupero. La rete di Floccari evitò i supplementari e permise alla squadra dell'attuale ct della Svizzera di giocare (e poi vincere) la storica finale contro la Roma. Questa è anche l'ultima volta che la Lazio ha battuto la Juventus. Lo scorso maggio le due formazioni si sono incontrate in finale è a spuntarla sono stati i campioni d'Italia in carica: l'iniziale vantaggio di Radu illude l'Olimpico, ma Chiellini e Matri portano il trofeo a Torino. Una sfida che ha lasciato l'amaro in bocca al popolo laziale, soprattutto per il doppio palo colpito da Djordjevic e che avrebbe permesso a Pioli di battere, finalmente, la Juventus.

LAZIO (4-3-3) - Berisha; Konko, Biśevac, Mauricio, Radu; Milinkovic, Biglia, Lulic; Candreva, Klose, Keita. All. Pioli A disp. Guerrieri, Matosevic, Hoedt, Braafheid, Patric, Parolo, Onazi, Cataldi, Felipe Anderson, Mauri, Matri, Djordjevic.
Indisponibili: De Vrij, Basta, Gentiletti, Marchetti, Kishna, Morrison Squalificati: - Diffidati: Cataldi

JUVENTUS (3-5-2) - Neto; Rugani, Bonucci, Caceres; Cuadrado, Sturaro, Hernanes, Pogba, Asamoah; Morata, Zaza. All. Allegri. 
A disp. Buffon, Audero, Chiellini, Marchisio, Padoin, Lichtsteiner, Alex Sandro, Mandzukic, Dybala.
Indisponibili: Khedira, Barzagli, Pereyra, Lemina, Evra Squalificati: - Diffidati: Zaza, Marchisio

ARBITRO: Damato (sez. Barletta) ASSISTENTI: Tonolini e De Luca IV UOMO: Giacomelli

15 gen 2016

Via al girone di ritorno: Bologna vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Il 22 agosto la Lazio vinceva la sua prima di campionato contro il Bologna: 2-1 (pt 16' Biglia, 22' Kishna, 42' Mancosu). Sembrava l'inizio di una grande stagione, da Biglia a Kishna con le certezze Anderson e Candreva. Poi qualcosa si è rotto nello spogliatoio,
Pioli non ha saputo gestire bene la squadra e il clima teso con la tifoseria biancoceleste.
Sono susseguite una serie di sconfitte e prestazioni di basso livello, voci di esonero e proteste dei tifosi. Oggi, la Lazio è chiamata a rispondere al girone di andata con un cambio di rotta netto e deciso. 
20^ giornata di serie A: una classifica che non sorride, una posizione umiliante per un club prestigioso come il nostro. Il Bologna arriva dalla sconfitta contro il Chievo Verona, la Lazio da un'ottima prestazione al Franchi di Firenze. Pioli deve confermare panchina e prestazioni se vuole allontanare il grigio che lo circonda. Donadoni è chiamato a vincere per risalire la classifica.


Statistiche
Bologna e Lazio si sono affrontate 61 volte in Emilia, con i padroni di casa che hanno fatto esultare i propri tifosi in 33 occasioni: per 16 volte le due squadre si sono equamente divise la posta in palio, mentre nelle restanti 12 occasioni i biancocelesti sono riusciti a espugnare il Dall’Ara.
Negli ultimi due scontri diretti le due formazioni hanno ottenuto un pareggio a reti inviolate, andando contro la tradizione di questo match che ha regalato molti gol: l’ultima vittoria biancoceleste risale alla stagione 2011/2012, quando la Lazio vinse a Bologna con il risultato di 2-0. Per risalire all’ultima gioia rossoblu, invece, bisogna tornare indietro all’annata 2010/2011 quando, dopo la rete iniziale di Floccari, Ramirez e Di Vaio (doppietta) ribaltarono la gara fissando il punteggio sul definitivo 3-1.

Nei 61 scontri diretti tra Bologna e Lazio, le due formazioni hanno realizzato in totale 162 gol: 105 di questi portano la firma di giocatori rossoblu, mentre i calciatori capitolini hanno segnato le rimanenti 57 reti. Dato curioso, infine, per quanto riguarda i chilometri percorsi di media in questo campionato dalle due squadre: Bologna e Lazio sono rispettivamente al primo e secondo posto, i rossoblu in testa con 109,3km di media, i biancocelesti molto vicini con 107,8 (appena davanti al Napoli).
Il miglior marcatore del Bologna sino a questo momento della stagione è Mattia Destro, autore di 5 gol, lo stesso numero di reti realizzate dall’attaccante più prolifico della Lazio, Felipe Anderson.

Pre-tattica 

Qui Bologna - Modulo: 4-3-3
In allenamento a Casteldebole con Zuniga e Floccari a disposizione di mister Donadoni, entrambi convocabili per la sfida contro la Lazio. Il tecnico ritrova a disposizione Diawara e Mounier, da monitorare invece gli infortunati Rizzo,Morleo, Brienza, Crisetig e Maietta.

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Verso la gara di Bologna non preoccupano Biglia e Hoedt, fuori invece i noti infortunati Gentiletti, Basta, Kishna e de Vrij. Si allena in gruppo Lulic, che in Emilia punta a far parte dei convocati. Possibile conferma per Djordjevic al centro dell'attacco, reclama poi posto Felipe Anderson a discapito di Keita.

Probabili formazioni 
 
Bologna (4-3-3) : Mirante, Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina, Brighi, Diawara, Taider, Mounier, Giaccherini, Destro. All. Donadoni

Panchina: Da Costa, Stojanovic, Ferrari, Krafth, Mbaye, Morleo, Crisetig, Pulgar, Donsah, Zuculini, Falco, Acquafresca 
Squalificati: - 
Indisponibili: Brienza, Maietta, Rizzo

Lazio (4-3-3) : Berisha, Konko, Mauricio, Hoedt, Radu, Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic, Candreva, Djordjevic, Keita. All. Pioli
Panchina: Guerrieri, Matosevic, Bisevac, Braafheid, Patric, Morrison, Onazi, Cataldi, Oikonomidis, Felipe Anderson, Matri, Klose 
Squalificati: - 
Indisponibili: Basta, Gentiletti, De Vrji, Kishna, Lulic, Marchetti

09 gen 2016

Onoriamo 116 anni di storia: Fiorentina vs Lazio probabili formazioni e statistiche.



116 anni di Lazio! Oggi tocca alla squadra metterci il cuore e dimostrare di essere in grado di onorare il peso della storia che rappresentano. Il peggior anno di sempre, sfiduciati e angosciati i tifosi, svogliati i giocatori. Un'aquila che non sa più spiccare il volo. 
Vincere e salvare quel poco che ci resta, vincere per ricordare a tutti la storica armata biancoceleste. Auguri Lazio, che sia il giorno giusto per cambiare rotta.


Statistiche
La Lazio ha vinto le ultime tre sfide di campionato contro la Fiorentina, senza subire alcun gol.
I viola hanno vinto solo una delle ultime sei partite casalinghe contro la Lazio in campionato, e hanno perso quattro delle ultime cinque al Franchi contro i biancocelesti.
La Fiorentina ha perso solo una volta nelle ultime nove giornate, e ha vinto tre delle ultime quattro partite di campionato.
Un solo successo invece per la Lazio nelle ultime nove giornate – quello in casa dell’Inter prima della sosta natalizia (3N 5P).
In sei delle nove partite casalinghe di questo campionato, la Fiorentina non ha subito gol: solo l’Inter (sette) ha fatto meglio.
I viola vanno a segno da 25 partite consecutive: la striscia aperta più lunga in Serie A.
Nell'era dei tre punti a vittoria, la Fiorentina aveva totalizzato almeno 38 punti nelle prime 18 giornate solo nella stagione 1998/99.
La vittoria sul campo dell’Inter ha interrotto una serie di quattro sconfitte esterne di fila per la Lazio in campionato.
Nessun giocatore dell’attuale rosa della Fiorentina ha mai segnato in Serie A contro la Lazio.
Miroslav Klose ha un bottino personale di quattro gol in cinque precedenti contro la Fiorentina in Serie A – solo contro Cagliari e Bologna ha segnato di più (cinque).
La Lazio non è riuscita a fare nemmeno un tiro in porta nell’ultima partita di A contro il Carpi.
Con la doppietta contro il Palermo di mercoledì scorso, Josip Ilicic ha raggiunto quota nove gol, superando già il suo bottino realizzativo della passata stagione: in Serie A ha fatto meglio solo nel 2012/13 (10 gol con il Palermo). 

Pre-tattica 

Qui Fiorentina- Modulo: 3-4-2-1
Bernardeschi sanzionato con un turno di stop dal Giudice Sportivo, spazio a Blaszczykowski a presidio della fascia destra. Cercano posto nell'11 di partenza Tomovic e Pasqual, in avanti si va verso la conferma del tandem Ilicic-Kalinic supportati da Borja Valero.

Qui Lazio - Modulo: 4-3-3
Mister Pioli torna a disporre di Biglia e Milinkovic Savic, entrambi dovrebbero ritrovare posto dall'inizio. Stringerà i denti Mauricio, rinviato l'esordio in A per Bisevac. In avanti più Djordjevic di Matri o Klose per il ruolo di punta centrale, destinato alla panchina Anderson. Ai box Marchetti, Basta, Gentiletti, Kishna e Lulic.


Probabili formazioni

Fiorentina (3-4-2-1) - Tatarusanu; Roncaglia, G.Rodriguez, Astori; Tomovic, Vecino, Badelj, Marcos Alonso; Ilicic, Borja Valero; Kalinic. All. Sousa. A disp. Sepe, Lezzerini, Tomovic, Gilberto, Pasqual, Verdù, Suarez, Mati Fernandez, Babacar, Rossi, Rebic.
Indisponibili: -
Squalificati: Bernardeschi  
Diffidati: Alonso, Vecino, Rodriguez, Badelj


Lazio (4-3-3) - Berisha; Konko, Mauricio, Hoedt, Radu; Milinkovic, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic, Keita. All. Pioli. A disp. Guerrieri, Bisevac, Braafheid, Patric, Prce, Cataldi, Mauri, Onazi, F. Anderson, Klose, Matri.
Indisponibili: de Vrij, Kishna, Gentiletti, Marchetti, Lulic, Basta  
Squalificati: -
Diffidati: Lulic, Milinkovic-Savic


ARBITRO: Rizzoli (sez. Bologna)  
ASSISTENTI:  Di Fiore e Vuoto
 IV UOMO: Di Liberatore
ADDIZIONALI: Calvarese e Nasca

05 gen 2016

Lazio: Epifania tra carbone e dolciumi. Lazio vs Carpi probabili formazioni e statistiche.

L'Epifania che tutte le feste porta via, regalerà agli amanti del calcio italiano una giornata di campionato. Il 2016 calcistico avrà inizio questa sera con il derby della lanterna, poi domani Udinese-Atalanta alle 12:30, Lazio-Carpi, Chievo-Roma, Juve-Hellas Verona ecc.ecc. alle 15:00, Empoli-Inter alle 18:00 e Napoli-Torino per chiudere la notte della Befana. 


Poche chiacchiere per mister Pioli, appeso ad un filo, è obbligato a lasciarsi alle spalle le critiche e le frustrazioni dell'ultimo periodo. Che il 2016 sia l'anno della svolta, si augurano tifosi e squadra.

Statistiche 
Lazio e Carpi si affrontano per la prima volta in una partita ufficiale.
La Lazio ha chiuso in bellezza l’anno battendo a San Siro la capolista Inter – in precedenza la squadra di Pioli aveva raccolto solo due punti in sette partite.
La Lazio subisce gol da otto giornate di fila, dopo che aveva tenuto la porta inviolata in quattro delle precedenti otto partite.
Carpi reduce dalle due sconfitte contro Empoli e Juventus, in cui ha incassato un totale di sei gol.
Il bilancio esterno del Carpi in Serie A è di sei sconfitte, un pareggio e una sola vittoria (in casa del Genoa).
Nelle ultime tre stagioni, la Lazio ha sempre vinto al rientro dalla sosta natalizia.
Lazio e Carpi sono le due squadre di questa Serie A che hanno subito più gol nel corso del quarto d’ora iniziale di gara (sei a testa).
Nessuna squadra ha subito più gol della Lazio da fuori area in questo campionato (7).
La Lazio è la squadra che ha segnato di più coi giocatori subentrati dalla panchina finora in questo campionato (sei gol).
Marco Borriello ha già segnato sei gol in Serie A contro la Lazio – solo contro l’Udinese ne ha fatti di più in carriera (10).
Borriello con quattro gol e tre assist ha partecipato attivamente al 46.7% dei gol del Carpi in campionato, sette su 15. 

Pre-tattica

Qui Lazio  - Modulo (4-4-2)  
Uno dei problemi dei biancocelesti in questa stagione è il grande numero di assenze. Dopo la sosta, la situazione non accenna a migliorare, anche perché ai tanti giocatori infortunati (De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti e Gentiletti) se ne sono aggiunti due squalificati dopo la partita contro l'Inter, cioè Biglia e Milinkovic-Savic. Con queste premesse, è facile capire che per Stefano Pioli le scelte sono piuttosto ridotte, senza contare che Basta e Konko non sono al top. Lo slavo dovrebbe comunque essere titolare nella linea difensiva davanti al portiere Berisha, che comprenderà anche la coppia centrale Hoedt-Mauricio e sull'altra fascia Radu. A causa delle tante assenze, è probabile che Pili scelga un 4-4-2 nel quale Candreva e Felipe Anderson farebbero gli esterni di centrocampo, pur con spiccate caratteristiche offensive. In mezzo al campo ci saranno invece Cataldi e Parolo, mentre la coppia d'attacco dovrebbe essere formata da Matri e Djordjevic, ma con Klose che non è ancora escluso e potrebbe scavalcare uno dei due colleghi di reparto.

Qui Carpi  - Modulo (4-4-2)
In casa Carpi, sono tre le assenze con le quali deve fare i conti l'allenatore Castori: si tratta di Fedele, Bubnjic e Wallace. Il modulo di riferimento per la trasferta all'Olimpico dovrebbe essere il 4-4-2, con Borriello sicuro di essere la punta centrale, affiancato da Lasagna (favorito) oppure da Matos. Non dovrebbero esserci dubbi in difesa: Belec in porta, davanti a lui la coppia centrale formata da Romagnoli e Gagliolo, con Zaccardo terzino destro e Letizia sulla fascia sinistra. I ballottaggi si concentrano a centrocampo, dove soltanto Lollo sembra essere certo di una maglia da titolare: al suo fianco Cofie (favorito) oppure Marrone, sulla fascia destra ballottaggio fra Pasciuti e Di Gaudio mentre a sinistra il dubbio coinvolge Martinho e Gabriel Silva.

Probabili formazioni

Lazio (4-4-2): 99 Berisha; 8 Basta, 2 Hoedt, 33 Mauricio, 26 Radu; 87 Candreva, 32 Cataldi, 16 Parolo, 10 F. Anderson; 9 Djordjevic, 17 Matri. All. Pioli.
A disp.: 55 Guerrieri, 44 Prce, 4 Patric, 5 Braafheid, 29 Konko, 70 Oikonomidis, 23 Onazi, 6 Mauri, 11 Klose, 14 Keita.
Squalificati: Biglia, Milinkovic-Savic.
Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti.

Carpi (4-4-2): 27 Belec; 5 Zaccardo, 21 Romagnoli, 6 Gagliolo, 3 Letizia; 19 Pasciuti, 4 Cofie, 20 Lollo, 29 Martinho; 15 Lasagna, 12 Borriello. All. Castori.
A disp.: 1 Brkic, 33 Spolli, 34 Gabriel Silva, 39 Marrone, 10 Lazzari, 8 Bianco, 11 Di Gaudio, 7 Matos, 99 Mbakogu.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Fedele, Bubnjic, Wallace.

19 dic 2015

In bilico sul filo d'un rasoio: Inter vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Si gioca Inter-Lazio domani sera alle ore 20.45, match di chiusura della diciassettesima giornata del campionato di Serie A, l’ultima dell’anno 2015. Un anno fatto di alti e bassi, ma che si chiude decisamente male per la squadra romana. 
Mancini è in testa al campionato, e in casa davanti al suo pubblico, vorrà festeggiare al meglio il Natale.

Statistiche
Sfida numero 145 tra Inter e Lazio in Serie A: nerazzurri in vantaggio per 59 vittorie a 33, 52 i pareggi.
Inter imbattuta da tre partite contro la Lazio (2V 1N); in precedenza erano arrivate quattro vittorie di fila per i biancocelesti.
Le ultime tre sfide di campionato tra queste due squadre hanno prodotto un totale di 12 gol.
La Lazio ha sempre segnato nelle ultime 10 partite di campionato giocate contro l’Inter.
È dal 2009/10 (anno in cui vinse lo scudetto) che l’Inter non otteneva 36 punti dopo 16 giornate – anche quell’anno furono 11 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.
La Lazio ha raccolto due soli punti nelle ultime sette gare di campionato; l’ultima volta che ha patito una striscia peggiore senza vittorie fu tra settembre e dicembre 2009 (13 gare).
L’Inter ha chiuso 11 partite senza subire gol – record nei cinque maggiori campionati europei condiviso con l’Angers.
L’Inter ha trovato sette gol nel quarto d’ora finale di gara finora – uno in meno solo della Juve.
La Lazio ha segnato sei gol con giocatori subentrati dalla panchina – record nel torneo in corso.
Rodrigo Palacio ha segnato sette gol in 10 precedenti di Serie A contro la Lazio, tre nei cinque in maglia nerazzurra – solo al Parma (9 gol) ha segnato di più.
Quattro invece i gol di Adem Ljajic contro i biancocelesti nelle nove sfide giocate finora in Serie A: i biancocelesti sono la sua vittima preferita nel massimo campionato. 

Pre-tattica
 
Inter-Lazio probabili formazioni 20 dicembre 2015
Qui Inter - Modulo (4-2-3-1) 
L'Inter, prima in classifica, vuole chiudere in bellezza vincendo sulla Lazio domenica sera a San Siro e mantenendo così il distacco di almeno quattro lunghezze sul secondo posto. Mancini ha a disposizione quasi tutta la rosa, con il dubbio di Santon ancora non al meglio. Dopo il riposo concesso in Coppa Italia nella sfida col Cagliari, domenica contro la Lazio tornerà la coppia di centrali difensivi Murillo-Miranda. In attacco spazio a Jovetic e Icardi che a Udine sono tornati al gol.

Qui Lazio -  (4-4-2 )
Infortunio muscolare per Marchetti: a San Siro tra i pali ci sarà Berisha. Dovrebbe recuperare Basta, resta comunque in preallarme Konko. In difesa riecco Mauricio al fianco di Hoedt. Il tecnico potrebbe tornare a schierare Anderson dal 1' in un 4-4-2 con Keita e Matri favoriti a dispetto di Milinkovic Savic e Djordjevic. Klose è in dubbio anche per la panchina per un guaio muscolare.
 
Probabili formazioni
 

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Felipe Melo, Medel; Perisic, Jovetic, Ljajic; Icardi. 
A disp.: Carrizo, Dodò, Montoya, Santon, Juan Jesus, Nagatomo, Kondogbia, Brozovic, Guarin, Biabiany, Manaj, Palacio. All.: Mancini 
Indisponibili: Vidic
Squalificati: -
 

Lazio (4-4-2): Berisha; Basta, Hoedt, Mauricio, Radu; Candreva, Biglia, Parolo, F. Anderson; Matri, Keita 
A disp.: Guerrieri, Braafheid, Konko, Onazi, Morrison, Oikonomidis, Cataldi, Mauri, Milinkovic Savic, Djordjevic, Klose. All.: Pioli
Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna, Marchetti, Gentiletti
Squalificati: -


Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/sport/inter-lazio-probabili-formazioni-20-dicembre-2015.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

14 dic 2015

Pioli dentro o fuori? Lazio vs Sampdoria: probabili formazioni e statistiche.


Calcio d'inizio alle ore 20.45 è il posticipo che stasera chiude la 16esima giornata di campionato in Serie A. Pioli, che ha raccolto un solo punto in classifica negli ultimi sei turni, sa di giocarsi la panchina biancoceleste: "È la partita più importante della stagione".
 Montella non aspetta altro che l'ennesimo passo falso dei biancocelesti per centrare la prima vittoria da quando siede sulla panchina blucerchiata.

Statistiche

La Sampdoria è la squadra contro cui la Lazio ha vinto più volte in Serie A, 54 in 114 confronti.
I biancocelesti hanno vinto sei degli ultimi sette match di Serie A contro la Samp (un pareggio), subendo un solo gol nel parziale.
All’Olimpico, otto vittorie dei padroni di casa e un pareggio negli ultimi nove confronti di campionato tra queste due squadre; appena due le reti dei blucerchiati.
Un solo punto per la Lazio nelle ultime sei giornate di campionato, tre gol segnati e 11 subiti.
La Lazio non vince in casa da tre partite di Serie A (un pari, due sconfitte): non fa peggio da marzo 2010 (2N, 2P).
La Sampdoria subisce gol da 12 partite di campionato consecutive: è attualmente la peggior striscia tra le squadre di Serie A.
Nelle tre partite con Vincenzo Montella in panchina (tre sconfitte), i blucerchiati hanno effettuato in totale appena quattro tiri nello specchio (due gol).
In trasferta i doriani non vincono da otto gare di campionato, contando anche il finale della scorsa stagione: tre pareggi, cinque sconfitte.
Solo il Frosinone (sette) ha subito più gol della Lazio da fuori area (sei).
La Lazio è la squadra che è stata per più minuti in svantaggio in questa Serie A (633).
Il primo gol di Roberto Soriano in Serie A è arrivato in Sampdoria-Lazio 1-1 del novembre 2013. 

Pre-tattica

Qui Lazio - Modulo: 4-3-1-2 
A Formello monitorate le condizioni di Basta, che sabato ha lavorato in differenziato per un lieve affaticamento muscolare e mister Pioli potrebbe risparmiarlo a favore di Konko. Ci sarà Hoedt al centro della difesa, complice la squalifica di Mauricio. Dovrebbe rivedersi nello scacchiere di partenza Djordjevic in coppia con Klose. Ai box Lulic, de Vrij e Kishna, rientrati in gruppo Onazi e Mauri.

Qui Sampdoria - Modulo: 4-3-1-2
Correa ha ripreso gli allenamenti con i compagni nel ritiro catanese, iter riabilitativo invece per Krsticic. In vista del posticipo contro la Lazio Muriel e De Silvestri, esclusi nell'ultimo turno di campionato, scalpitano per ritrovare posto. Mister Montella chiamato a dare una scossa alla squadra, dopo le tre sconfitte consecutive da quando siede sulla panchina blucerchiata.

Probabili formazioni

Lazio (4-3-2-1) - Marchetti; Konko, Hoedt, Gentiletti, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic; Klose. All. Pioli. 
A disp. Berisha, Guerrieri, Braafheid, Prce, Patric, Onazi, Felipe Anderson, Oikonomidis, Morrison, Milinkovic, Mauri, Matri. 
Indisponibili: de Vrij, Lulic, Kishna, Keita, Basta Squalificati: Mauricio Diffidati: Biglia, Lulic, Milinkovic-Savic

Sampdoria (4-3-1-2) - Viviano; De Silvestri, Silvestre, Zukanovic, Regini; Carbonero, Palombo, Barreto; Soriano; Eder, Muriel. All. Montella.  
A disp. Brigonoli, Puggioni, Moisander, Pereira, Mesbah, Cassani, Ivan, Fernando, Christodolopulos, Cassano, Bonazzoli, Rodriguez.
Indisponibili: Krsticic Squalificati: Nessuno diffidati: Zukanovic, Silvestre

ARBITRO: Calvarese (sez. Teramo)
ASSISTENTI: La Rocca e Posado
IV UOMO: Carbone

ADDIZIONALI: Irrati e Candussio

04 dic 2015

La Lazio contro il tabù Juventus: probabili formazioni e statistiche.


Gara valida per la 15esima giornata della Serie A 2015/2016. Match delicato per i ragazzi di Pioli, che vengono da un novembre terribile, caratterizzato da un punto in cinque partite. Viceversa, i bianconeri di Allegri, stanno pian piano risalendo la corrente, dopo un avvio di stagione complicato, dovuto specialmente a un ricambio generazionale forzato dopo gli addii di Pirlo, Tevez e Vidal. Ora la classifica recita: Juventus al 5° posto con 24 punti, Lazio al 10° con 19. In attesa della partita, che si terrà questa sera alle 20.45 allo stadio Olimpico. 

Statistiche

Sono 71 i precedenti a Roma tra Lazio e Juventus. Il bilancio è il seguente: 24 vittorie biancocelesti, 18 pareggi e 29 successi della ‘Vecchia Signora’. L’ultima vittoria interna, e in assoluto in campionato, della Lazio, risale alla stagione 2003-04: 2-0, con reti di Corradi e Fiore, che affondarono la corazzata di Lippi, Campione d’Italia in carica. Il pareggio più recente è datato 25 gennaio 2014, con la rete di Candreva su rigore, rimontata dal colpo di testa vincente di Llorente. Il successo più fresco dei bianconeri, infine, è collocato nello scorso campionato, nel girone d’andata, quando gli uomini di Allegri demolirono i biancocelesti 3 a 0 all’Olimpico, con doppietta di Pogba e sigillo finale di Tevez.
2,61 è la media-gol a partita nei 71 precedenti nella Capitale tra le due squadre: in totale sono state realizzate 185 reti, di cui 88 dalla Lazio e 97 dalla Juventus. I biancocelesti hanno segnato 38 reti nei primi tempi e 50 nei secondi, mentre la Juventus ha siglato 39 marcature nelle prime frazioni e 58 nelle seconde. Negli ultimi 10 precedenti disputati, infine, l’over 2,5 è venuto fuori in appena due occasioni.
In generale, la Lazio non batte la Juventus in Serie A, come detto, dal 6 dicembre 2003: 15 successi bianconeri e 6 pareggi da allora. In queste 21 partite, la Juventus ha mancato l’appuntamento con il gol soltanto in un’occasione: 0-0 nel novembre 2012, con uno strepitoso Marchetti in versione Superman allo Juventus Stadium.
La Lazio è uscita sconfitta in cinque degli ultimi sei incontri casalinghi con la Juventus in campionato, segnando appena un gol nel parziale, col rigore di Candreva nel 2014.
I biancocelesti hanno raccolto un solo punto nelle ultime cinque giornate di campionato e, a questo punto della stagione, hanno quattro punti in meno rispetto allo scorso anno. La Juventus, viceversa, arriva all’Olimpico forte di quattro vittorie consecutive.
Sia Lazio che Juventus non hanno ancora segnato nel quarto d’ora iniziale di partita. Tuttavia, sono le più prolifiche nel quarto d’ora finale (sei gol bianconeri, cinque biancocelesti).
Il miglior realizzatore della Lazio in Serie A è Felipe Anderson, con quattro centri in 14 partite. Il capocannoniere della Juventus, invece, sino a questo momento della stagione, è Paulo Dybala, autore di ben sei reti in questo primo scorcio di campionato. Alessandro Matri, il grande ex di questa partita, ha segnato quattro gol alla Juventus in Serie A, ma il più recente (settembre 2010) è avvenuto prima del suo approdo a Torino.
Stefano Pioli non ha mai battuto la Juventus in carriera: tre pareggi e otto sconfitte tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa italiana. Un vero e proprio tabù per il tecnico emiliano, da sfatare, possibilmente, già da questa sera.

Pre-tattica

Qui Lazio - Modulo 4-2-3-1
Dopo le prove di 4-4-2, Pioli dovrebbe tornare al 4-2-3-1; squalifica scontata per Gentiletti che torna al centro della difesa; l'incidente in palestra di Lulic consente a Radu di tenersi stretta la fascia sinistra; esclusione eccellente per Felipe Anderson, al suo posto dovrebbe partire Kishna; ancora a secco di gol, Klose spera di rimettersi in moto e aiutare la Lazio.

Qui Juventus - Modulo 3-5-2
Ipotesi 3-5-2 per Allegri; emergenza a centrocampo: Khedira non recupera, Lemina in vantaggio su Padoin per sostituirlo; Pogba è squalificato, Sturato proverà a sopperire alla sua assenza; solo panchina per Morata, in avanti confermata la coppia che tanto male ha fatto al Palermo: Dybala-Mandzukic.

Probabili formazioni

Lazio (4-2-3-1) - Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu; Biglia, Parolo; Candreva, Milinkovic, Kishna; Klose. All. Pioli.  
A disp. Berisha, Guerrieri, Braafheid, Konko, Hoedt, Felipe Anderson, Cataldi, Matri, Keita, Djordjevic.
Indisponibili: de Vrij, Mauri, Onazi, Lulic  
Squalificati: nessuno Diffidati
Biglia, Mauricio, Lulic, Milinkovic-Savic

Juventus (3-5-2) - Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Lemina, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic. All. Allegri. 
A disp. Neto, Rubinho, Rugani, Evra, Cuadrado, Padoin, Asamoah, Vitale, Zaza, Morata.
Indisponibili: Pereyra, Khedira, Hernanes, Caceres  
Squalificati: Pogba  
diffidati: nessuno


ARBITRO: Banti (sez. Livorno)  
ASSISTENTI: Costanzo e Barbirati
IV UOMO: De Luca  
ADDIZIONALI: Orsato e Celi